Passiamo ora a descrivere in modo un po’ più dettagliato le specifiche sezioni delle mappe presenti alle rispettive pagine.

 Satellite 

Qui è possibile consultare le ultime immagini del Satellite Meteosat MSG-3 (di terza generazione), nella banda visibile, infrarosso e vapore acqueo, per le varie zone indicate.
Dopo il caricamento della pagina è visibile l’ultima immagine disponibile; mediante i pulsanti di controllo in basso è possibile invece avviare l’animazione delle ultime immagini, nonchè navigare per fotogrammi precedenti/successivi o selezionare l’inizio/fine animazione. Così come avviene per le slideshow delle webcams, anche in questo caso è possibile selezionare la velocità dell’animazione in millisecondi.
Il sottotitolo indica sia il periodo temporale disponibile a partire dal quale inizia l’animazione, sia lo step che intercorre tra i vari frames, ovvero l’intervallo temporale tra le varie immagini.

Anche in questo caso sono presenti i link alla pagina della sezione nonchè a quelle specifiche delle singole mappe.
Per approfondimenti consultare gli articoli indicati dal relativo box a comparsa presente sulla destra.

 Top nubi Italia AM 

In questa sezione sono rappresentate le mappe dell’Aeronautica Militare che forniscono la quota della sommità delle nubi attraverso una comparazione tra i profili verticali dell’atmosfera, per varie zone nazionali. Per maggiori info si rimanda all’apposito box a comparsa presente sotto la barra principale del titolo.
Anche qui è presente il link alla specifica pagina dell’intera sezione.

 Radar 

Qui vengono visualizzate mappe radar di precipitazioni a livello nazionale della Protezione Civile, in cui è possibile abilitare/disabilitare l’interattività dal pulsante in alto a destra.
Abilitando l’interattività, sarà possibile effettuare uno zoom sulle mappe nonchè selezionare alcune opzioni disponibili, tra cui la navigazione/animazione delle ultime immagini.

Discorso analogo per mappa radar RainViewer di precipitazioni a livello nazionale, la cui elaborazione trae origine a sua volta dai dati della Protezione Civile, mentre la mappa WetterRadar rappresenta più che altro una simulazione basata sulle immagini satellitari.

La mappa “Windy” descrive in particolare i flussi del vento presente al suolo, ma abilitando l’interattività si scoprono diverse opzioni e parametri che è possibile selezionare, nonchè una previsione degli stessi per i giorni successivi. Senza dilungarci qui, potete divertirvi a consultare la non indifferente mole di dati disponibili.

In fondo sono presenti anche le mappe radar di alcuni enti regionali con le specifiche zone di competenza.

Analogamente alla sezione precedente, sono presenti tutti i vari link nonchè informazioni sulla sezione e relativi approfondimenti.

 Fulminazioni 

In questa sezione sono presenti mappe in cui vengono rappresentate le ultime fulminazioni avvenute nel territorio nazionale e zone vicine.
La prima mappa (Blitzortung) è quella più aggiornata con animazioni delle fulminazioni in tempo reale, in cui è possibile abilitare l’interattività con relativa funzione zoom ed altre opzioni disponibili dal menu in alto a destra.

La mappa Lampinet dell’Aeronautica Militare si aggiorna generalmente ogni 15 minuti, mentre in quella Meteociel viene mostrata un’animazione delle folgori delle ultime 6 ore.

Come al solito sono disponibili i link alla sezione ed alle singole mappe.

 Radiosondaggi 

In questa sezione vengono visualizzati i dati principali dei radiosondaggi italiani (7 stazioni), ovvero l’insieme di tutti quei parametri misurati dai palloni sonda che vengono lanciati in atmosfera due volte al giorno alle ore sinottiche principali (00z e 12z).

Le varie sezioni contengono i dati principali (pressione, altezza geopotenziale, temperatura) per alcune superfici isobariche, nonchè i grafici Skew T-ln P e l’Odografo, per i quali è presente la funzione zoom mediante clic sugli stessi.

Tramite l’apposito pulsante in basso, o il link in alto a destra, è possibile consultare la pagina con i dati completi di tutti i parametri rilevati per le varie superfici isobariche dell’intera colonna troposferica: pressione, altezza geopotenziale, temperatura, dew-point (punto di rugiada), umidità, mixing-ratio, direzione e velocità del vento, temperatura potenziale, temperatura potenziale equivalente e temperatura potenziale virtuale.
Sono anche presenti i vari indici termodinamici ed i relativi grafici ricavati e calcolati dai medesimi dati; per l’analisi e l’interpretazione dei dati si rimanda all’apposito articolo di approfondimento.

E’ infine possibile consultare l’archivio completo di ciascun radiosondaggio a partire dal 1973 (dati dell’Università di Wyoming).

 Gallery 

L’ultima sezione del sito contiene video e foto incorporati rispettivamente dalle note piattaforme Youtube e Flickr. Riguardo i video Youtube, ciascun box contiene a sua volta una playlist a cui si può accedere mediante l’apposito pulsante in alto a destra, in modo quindi da selezionare il video desiderato. Si può anche navigare tra i video consecutivi della playlist durante la riproduzione del video, mediante i pulsanti precedente e successivo presenti in basso.

Per quanto riguarda le foto Flickr, è possibile navigare all’interno dei rispettivi album mediante i pulsanti freccia presenti ai lati, visibili al passaggio del mouse all’interno del box immagine; cliccando sulla stessa immagine si viene reindirizzati a tale piattaforma in cui è possibile visualizzare l’immagine con dimensioni originarie, nonché ovviamente navigare tra le immagini dell’album.

 Top menu e sidebar 

Nel top menu sono presenti le principali sezioni del sito, mentre la sidebar che troviamo invece sulla sinistra (o in basso nel caso di visualizzazione su dispositivi mobili) nel template delle singole pagine o articoli contiene voci di menu che re-indirizzano alle specifiche pagine, in modo analogo a quanto avviene dall’icona del link che si trova in alto a destra delle sezioni nelle pagine principali. ■